avvelenata

è dalla rabbia che sono avvelenata, mica dal glutine.

da quella rabbia che mi rode da due anni e che non riesco a sciogliere
dalla mancanza di amore per me stessa
dalla prepotenza di chi chiede tanto e dona poco
dalla noia delle persone che si lamentano e che criticano sempre
dalla manzanza di empatia di chi mi affonda invece che supportarmi

il glutine è una scusa che il mio corpo ha trovato per avere la mia attenzione

oggi mi impegno a prendermi cura del mio corpo.

la stessa cosa la devo fare con la mia mente. e con il mio cuore.

sarò grata a chiunque voglia aiutarmi in questo percorso; allontanerò invece chiunque mi voglia abbattere.



Commenti

  1. L'autunno e'una buona stagione per ripartire. Lo dico anche a me stessa.
    Sara

    RispondiElimina
  2. grazie ragazzi per il sostegno!
    bisogna che io onori gli impegni con me stessa come faccio con quelli che prendo con le atre persone.
    farò del mio meglio.

    RispondiElimina
  3. Aspetto nuovi post:dietro lo sfondo nero si vede una pianta di bamboo, flessibile e tenace, elegante e indistruttibile, parola di giardinicola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara. non mi dimenticherò di me e tornerò a scrivere ;)

      Elimina

Posta un commento

parliamone:

Post popolari in questo blog

bodyshaming ed educazione fisica

#puliamoticino