Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

la mia teoria sull'amore

L'amore per me non è altro che intensa energia.

Energia vitale e costruttiva che scorre dentro e fuori i cuori e i corpi di chi ama.
Ogni forma di amore è un flusso di energia, che si sente in modo particolare quando si sta vicino. Vicino ai familiari, agli amici, agli amanti.

Quando siamo innamorati questa energia scorre fluida nel nostro cuore, nelle nostre arterie e nelle nostre vene; pompa forte quando abbracciamo il nostro amante ed esplode quando facciamo l'amore.
Le energie dei due amanti si sommano tra loro e il risultato è una potenza dirompente.
Quando siamo innamorati ci sentiamo così forti, padroni del mondo, potenti e invincibili.

Per me la coppia è la gestione di queste travolgenti energie: ci si trova in due e ci si somma, si sommano le energie di entrambi. Così tutto diventa di più.
La coppia è più della somma di due individui: si sostiene su un movimento dialettico il cui risultato è uno stato di crescita sia della coppia che dei due individui presi singolarme…

strategia antifumo

Un collega mi ha fatto i conti in tasca.

Mi ha detto che se smetto di fumare, con i soldi risparmiati potrò tra un paio di anni ricomprare la splitboard che mi è stata rubata.

L'ho preso sul serio e ho deciso che nel 2014 rinuncerò alle sigarette: ogni settimana metterò 10 euro nel dindarolo e alla fine dell'anno farò i conti.

Per sostenere la mia motivazione, e per trovare un'alternativa alla sigaretta, ho escogitato un piano brillante: ho comprato un piccolo step e l'ho messo in camera da letto.
Ogni volta che avrò voglia di fumare ci salterò sopra e inizierò a pedalare.

In questo modo fra due anni avrò il dindarolo pieno, lo stress sotto controllo, i polmoni puliti e le chiappe di marmo!

Mi sento un genio: è una strategia fantastica. A raccontarla.

Funzionerà??


Tutte scuse

Sono tutte scuse.
La verità è che non gli interessa. La verità è che non è importante.
Ma anche io trovo sempre almeno una scusa per poter credere il contrario.

L'amore

È la cosa più bella e più brutta allo stesso tempo

Occhi blu

Lui ha gli occhi blu
E un sorriso disarmante di ragazzo
Ha entusiasmo e desiderio di scoprire il mondo
Ha un corpo magro e tonico di sportivo
È buono e premuroso
È attento e vivace
Parla di sé e ti confida di essere innamorato
Ti incoraggia e ti sostiene
Ti desidera e ti coccola e ti sorride
Poi ti dice che non desidera altro,  che tu sei il meglio. Lui ha gli occhi blu
E un'espressione tra la rabbia, lo sprezzo e la perplessità
È pigro e non vuole allontanarsi dalle sicurezze di casa sua
Ha un portamento rigido e quasi claudicante
È cattivo ed arrogante
È egoista e capriccioso
Ti esclude dalla sua vita e dai suoi pensieri
Ti allontana e urla e ti aggredisce
poi ti dice che desidera altro,  che tu non sei importante. Ho amato il primo, e sono fuggita dal secondo.
Non riesco a crederlo nemmeno io: è un uomo solo.
E ora sono così confusa Mi sento tanto stupida che vorrei punirmi,  ma lo ha già fatto lui.

Non è importante

Non lo era prima e non può esserlo ora. Non è importante il sentimento, non lo è la felicità e nemmeno il dolore.
Non è  importante il passato, non lo è il presente e nemmeno il futuro. Non è  importante la persona con cui hai condiviso le avventure, le difficoltà e i progetti. Allora cosa è importante? La neve?

Luoghi comuni

Dicono che il dolore che non ti ammazza ti fortifica.
Non è vero. Non mi sono mai sentita così piccola e debole e inerme. Dicono che il dolore ti fa crescere e ti rende migliore.
Non è vero. Non mi sono mai sentita così egoista e cattiva e invidiosa. Dicono che il tempo cancella il dolore.
Non è vero. Lo caccia in profondità, dove nessuno lo vede. Ma tu lo senti. Eccome se lo senti. Dicono che se tu ti vuoi bene, allora te ne vogliono anche gli altri.
Non è vero. Volevo bene a me e a lui, ma non è servito a niente. Dicono che d'amore non si muore.
Forse è vero.

‘35 and Single’

<I’m 35, Argentine, Jewish and single.

And these four categories don’t seem to go smoothly together. So I decided to make a film about the questions I have struggled to answer. Can social mandates be disregarded, or is my extended youth finally coming to its end?>

Paula Schargorodsky is a filmmaker who lives in Buenos Aires. She is currently expanding the story in this Op-Doc video into a feature-length documentary, “Girl Behind the Camera,” and an online interactive project, “Get Over It.”

Abbracciami

Abbracciami e tienimi stretta, non avere paura di togliermi il fiato. Stringimi
E dimmi che mi ami.
Dimmi che sono una magia nella tua vita.
Dimmi che il mio amore è la tua libertà, dimmi che vale più di una discesa in canoa. Dimmi che perderci è stato il nostro errore più grande. Stringimi
E scaldami fino a che non si sciolga questo grumo che mi ferma il cuore e che mi schiaccia lo stomaco. Portami fuori da questo triste film, che non è la mia vita e che non mi piace. È un film senza trama e intrecciato nel dolore.
Portami fuori: non mi piace. Noi siamo la parte speciale della nostra vita, l'energia che rende ogni momento un'avventura fantastica. Dove ci siamo persi? Dimmi che perderci è stato il nostro errore più grande.

gente con cui non puoi discutere

generalmente mi piace molto parlare con le persone, discutere, confrontare punti vista, scambiare opinioni, trovare stimoli, valutare prospettive nuove: crescere nel movimento dialettico tra tesi, antitesi e sintesi che mi ha insegnato Hegel.

ci sono però alcuni personaggi con cui proprio non c'è dialettica, né dialogo:

quelli che ti danno sempre ragione: qualsiasi cosa tu dica: hai ragione; ti contraddici: hai ragione. cambi idea: hai ragione. alla fine parli parli parli e non arrivi da nessuna parte. ti domandi se il tuo interlocutore è semplicemente distratto, se ti sta assecondando come si fa con i matti o se ha in testa poche idee e pure confuse... alla fine tanto vale che parli da solo.

quelli che ti danno sempre torto: qualsiasi cosa tu dica: hai torto. le tue idee sono sbagliate e le tue argomentazioni pure, ma non c'è dialogo: hai torto e basta. il tuo interlocutore non ha argomenti da esporre, se non la propria arroganza. alla fine tanto vale che parli da solo.

quelli c…

ascoltami

se dobbiamo parlare di me, allora parlo io.

non ammetto i tuoi giudizi trancianti, se non ho diritto di replica.

non ammetto i tuoi giudizi trancianti, se prima non fai uno sforzo per capirmi.

ascoltami

le mie scelte sono parte di me, il mio stile di vita è parte di me, le persone che amo sono parte di me.
se non capisci te lo spiego, ma lasciamelo fare.

come puoi giudicarmi senza provare a capirmi? come puoi giudicarmi utilizzando te stesso come parametro?

siamo amici da tanto tempo e ancora non mi conosci: non mi conosci perché non mi ascolti e non mi osservi.

parli sempre solo tu: quando parliamo di te e quando parliamo di me.
se dobbiamo parlare di me, allora parlo io.

siamo diversi: abbiamo una vita diversa, frequentiamo persone diverse, ci piacciono cose diverse, cerchiamo cose diverse. ma smettila di pensare che tu sia giusto e che io sia sbagliato. siamo semplicemente diversi.
se non capisci te lo spiego, ma lasciamelo fare.

se quello che cerco dalla vita non è quello che cerc…