bella presenza

Ha lasciato in questa casa una presenza tanto dolce, che non capisco perché io debba disperarmi tanto.

Adesso mi voglio rovinare: decido di essere ottimista e di non disperarmi.

Decido di aspettare che lui torni a prepararmi una buona cena. Decido di aspettare la prossima occasione che avremo di stare vicini, di guardarci negli occhi, di abbracciarci e di ridere insieme. Decido di aspettare che lui stia davanti alla mia libreria intanto che io scelgo di prestargli i libri che mi hanno emozionato di più negli ultimi mesi. Decido di aspettare che lui venga da me quando ho bisogno di lui. Decido di aspettare di rivedere i suoi occhi blu.

Però no, non decido di trascorrere il resto della mia vita ad aspettare lui accarezzando un gatto. 

Commenti

Post popolari in questo blog

circuito elettrico

L’uomo giusto e gli uomini che non amano per niente (cit.)