brutta gente


C'è in giro un sacco di brutta gente.
Per quanto io mi impegni a tenermene lontana, a loro basta un cacciavite per entrare nella mia vita.
dalla finestra.

Ho il sospetto che fossero in casa quando sono rientrata.
Sono entrati dalla porta-finestra della camera da letto, salendo al secondo piano arrampicandosi sulla grondaia. dal lato che dà sulla strada.
Hanno rubato poca roba, solo i quattro ori che possedevo e una cintura tamarra. In effetti c'era ben poco da rubare.
Ma perché stronzi di mmmerda non andate a rubare ai ricchi invece che portarvi via le mie poche cose?
Per fortuna non hanno rotto niente e non hanno fatto troppo casino in casa; si sono limitati alla camera da letto e al bagno; si sono dimenticati 500 euro in contanti che avevo nel porcellino.
Ringrazio il carabiniere che stanotte mi ha aggiustato la finestra scassinata.
Dovrò sempre tenere chiuse le tapparelle ogni volta che uscirò di casa.
Non mi sento sicura in casa mia, che è il mio rifugio, la mia tana, la MIA casa.
Stronzi di mmmerda io non vi ho invitato

L'inquietudine e l'ansia che ho provato ieri notte e ieri pomeriggio lontano da casa forse non avevano nulla a che fare con l'adrenalina della zingarata, né con il dispiacere del rientro. Forse erano emozioni premonitrici.

Comunque: merda e vaffanculo.

Commenti

Post popolari in questo blog

circuito elettrico

L’uomo giusto e gli uomini che non amano per niente (cit.)