poveri noi

è uno scherzo che fa sorridere, fino a che ti rendi conto che è vero.
e allora devi proprio ridere, che così ti salvi

ti rendi conto che è vero al 10 del mese, dopo aver pagato il mutuo, le spese di condominio, l'abbonamento del treno, le bollette, la rata della macchina, la Tasi, un pieno di carburante, una spesa al supermercato. e stai ancora aspettando la Tari

ti trovi sul conto 80 euro e hai ancora venti giorni al prossimo stipendio

ti rendi conto che è vero quando la lista della spesa rimane sulla lavagnetta per settimane; quando decidi di comprare al supermercato solo la frutta e la verdura e lo yogurt per colazione, che per tutto il resto ti può bastare quello che hai in casa; quando a pranzo mangi in ufficio per non spendere i ticket restaurant che servono per pagare la spesa; quando devi convincere gli amici che se non esci a cena con loro non è per un capriccio; quando per comprare un paio di scarpe devi chiedere un prestito al papà; quando vorresti andare a trovare gli amici lontani e invece ti fai bastare una telefonata perché non un altro pieno non te lo puoi permettere; quando vai a cena dalla mamma e torni a casa con tanto cibo che ti basta per una settimana; quando devi fare un regalo ad un amico e metti via i soldi quando puoi; quando vuoi organizzare una cena a casa e rimandi ogni mese, sperando che avanzino due soldi per fare la spesa grande; quando sai che il bollo della macchina lo pagherai a dicembre con la tredicesima, anche se scade a maggio; quando tieni il riscaldamento in casa al minimo, e quando poi ti trovi a dover pagare anche per chi lo aveva al massimo, o per chi non lo paga proprio; quando cerchi di consolarti pensando che hai una casa, e ti rendi condo che la tua casa è (e lo sarà per i prossimi 30 anni) della banca; quando metti da parte i soldi per comprarti qualcosa che desideri, e te lo rubano.

ma soprattutto quando ti rendi conto che sai essere felice comunque, anche se hai finito i soldi.

quando ti rendi condo che hai una bella famiglia, che hai tanti interessi e tanti stimoli da coltivare, che hai cultura e intelligenza, che hai carattere e che stai bene con le persone, che sai prenderti cura di te stessa e delle persone che ami, e che per fare questo non hai bisogno di soldi. e quando capisci che puoi fare qualcosa anche per la società in cui vivi e per l'ambiente e per il territorio, senza spendere soldi, ma investendo il tuo tempo e le tue energie in un impegno di volontariato.

e quando ti rendi conto che ci sono tante persone che hanno tanti soldi più di te, ma che hanno solo quelli.

Commenti

Post popolari in questo blog

circuito elettrico

L’uomo giusto e gli uomini che non amano per niente (cit.)