come una dama di compagnia

parrebbe che io sia una persona molto socievole, di buona compagnia, che sa farsi volere bene.

sono sempre in giro: faccio cose, vedo gente. aperitivi, cene, dopocena.
corro come una trottola, incastro impegni imparando dal tetris, spendo soldi e prendo chili, non ho mai tempo per me stessa. soldi, tempo ed energie sono investiti per qualcuno che non sono io.

devo esserci per tutti: pare che io sia indispensabile.
purché io ci sia qualcuno offre l'aperitivo, qualcuno la cena, qualcuno l'intero weekend.

ma quando cerco gli amici per festeggiare il mio compleanno, ecco il vuoto: qualcuno ha altri impegni, qualcuno prende tempo per trovare nel frattempo qualcosa di meglio da fare, tanti mi ignorano.

come un cagnetto da appartamento che a tanti deve scaldare i piedi, cui qualcuno regala un bel collare, ma che nessuno ha voglia di portare fuori a giocare.

come una dama di compagnia, pagata per intrattenere la regina annoiata.

Commenti

Post popolari in questo blog

bodyshaming ed educazione fisica

#puliamoticino